fbpx

CORONAVIRUS: #COVID19CLASSACTION su Rai Radio 1

Intervento di Ferdinando Perone su RAI Radio 1 nel programma “Italia Sotto Inchiesta”

programma, condotto da Emanuela Falcetti per la regia di Roberta Di Casimirro

#COVID19CLASSACTION su Rai Radio 1

CORONAVIRUS – COVID19CLASSACTION SU RAI RADIO 1: Il punto sull’epidemia da Coronavirus: report della Protezione civile, prevenzione, tamponi e novità della ricerca scientifica. Fase 2: chiarimenti su spostamenti, visite ai congiunti, attività consentite, divieti e sanzioni. Nuova autocertificazione: cosa cambia dal 4 maggio. Boccia avverte le Regioni: “Chi sbaglia se ne assume la responsabilità”. Rapporti Governo-Regioni, cosa dice la legge. Class action contro la Cina per i presunti ritardi e omissioni nella gestione della pandemia da Covid-19. Class action, cosa dice la legge. Questi i temi principali discussi nella puntata di oggi. Sono intervenuti: Claudio Cricelli (nella foto), presidente della Società italiana di medicina generale (Simg), Bruno Sokolowicz, inviato del Giornale Radio Rai, Luciano Mattarelli, portavoce nazionale presidenza ANVU – Associazione Professionale della Polizia Locale d’Italia, Giuseppe Marazzita, avvocato penalista e docente di Diritto Costituzionale all’Università di Teramo, Carlo Rienzi, avvocato e presidente del Codacons, Ferdinando Perone, comitato di direzione ONEurope onlus.

I punti dell’intervento di Ferdinando Perone:

ONEurope onlus è una associazione no-profit e apartitica che si occupa di progetti sociali di assistenza e di programmi di integrazione per gli stranieri e per le comunità straniere presenti sul territorio Italiano.

Non abbiamo mai richiesto o avuto contributi pubblici perché ci autofinanziamo.

Abbiamo lanciato questo slogan COVID19CLASSACTION per aggregare tutte quelle persone che sono convinte che sia giusto fare qualcosa, per individuare i responsabili della pandemia ed agire pertanto sul piano giuridico

I promotori ci mettono la faccia e quindi saranno i primi firmatari dell’azione ma per conto loro chiederanno solo 1 Eur.

Chi aderisce, invece, non solo non paga nulla ma, se vinciamo, può ottenere il risarcimento dei danni avuti.

Non chiediamo iscrizioni a ONEurope onlus né donazioni a fronte della partecipazione che è totalmente libera. 

#COVID19CLASSACTION :

Siamo consapevoli che la Class Action in senso stretto è difficile da fare in Italia, soprattutto verso soggetti che godono dell’immunità, ma ci sono altri metodi per agire e li stiamo valutando in modo molto approfondito.

Quando i nostri Avvocati ci confermeranno la possibilità di agire in qualunque sede noi agiremo forti della grande adesione che abbiamo avuto (5.000 persone in 2 giorni,).

L’avv. Alessandro Di Giovanni di Roma che ci segue è molto cauto e vuole analizzare tutte le opzioni perché non vogliamo partire solo per fare clamore eppoi fermarci subito.

Sicuramente faremo in modo che una autorità giudiziaria ci dia una risposta su quello che è successo, in Italia e all’estero.

Le persone rinchiuse in casa per il Coronavirus sono insoddisfatte, depresse, senza lavoro, hanno perso dei cari, e pertanto esigono delle risposte, e nessuno si è mosso per darle o per ottenerle.

Siamo comunque disponibili a collaborare con chiunque abbia il nostro stesso obbiettivo

Qui potete ascoltare la registrazione integrale dell’intervento